QUANDO I PRETI PORTAVANO IL TRICORNO


QUANDO I PRETI PORTAVANO IL TRICORNO

N. prodotto: 9781100002361

Disponibile
possibilità di spedizione entro 5 giorni

  il Nostro Prezzo

10,00 €
10,00
Prezzo comprensivo di IVA, più consegna


Non è di certo una pretesa parlare di un passato prossimo che ci sembra remoto: il prete di quel tempo, come la Chiesa tutta, compresi i fedeli, viveva una dimensione diversa che il progresso ha totalmente cancellato. Il prete col tricorno girava con l'aspersorio piccolo dentro la stola ripiegata in una capace tasca interna della tonaca. La veste talare , anche di lontano,  segnalava il sacro, come il tricorno faceva pensare alla Trinità. Sempre pronto per le confessioni e le benedizioni, a piedi o con la bicicletta da doonna, per comodo della veste. Quasi sempre in giro per le strade del paese, per le campagne, a visitare gli ammalati, i vecchi che non potevano più arrivare alla chiesa; e per quanti avessero bisogno di una parola di conforto e di speranza. Nella nostra Bassa alcuni erano chiamati i preti del chinino, perché al tempo c'era la malaria nella zona. E anche il prete non essendo immune prendeva la malattiache, come gli altri curava col chinino. Ma pur nella povertà  e la miseria di quel tempo, la veste, la stola, come il tricorno erano "Segni" visibili della nostra fede cristiana. Così come il suono delle nostre campane ed il "latino" che si definiva la lingua del Signore. La fede di quegli uomini, allora, era serena e lucente come un cielo d'estate; non aveva problematiche toelogiche o filosofiche, né altre religioni diverse e concorrenti. Per questi motivi, e forse molti altri ancora, in quel tempo vivevano nei paesi, ameni personaggi rivestiti di quella fede cristiana che proveniva dalle nostre secolari tradizioni, come quelli che l'editore ha voluto mettere insieme in questa raccolta.

Accessori

Prodotto Nota Stato Prezzo
VIA CASETTE VIA CASETTE
8,00 *
*
Prezzi comprensivi di IVA, più consegna
Visualizza i dettagli sugli accessori

Cerca questa categoria: Ugo Suman