Bissa bògoea


Bissa bògoea

N. prodotto: 9788888005171

Disponibile

5,00
Prezzo comprensivo di IVA, più consegna


Un racconto teatrale soavemente drammatico, ingenuo e a tratti intrigante, liquido e fluente; sussurrato come un segreto da portare nella tomba, venefico come una fiaba nera raccontata a lume di candela. In cui rivive, in un'atmosfera magica e trasognata in balìa degli eventi naturali, l'anguana, la leggendaria donna-biscia del bestiario pagano. Tra la cattedrale cristiana, innalzata verso il cielo, e la sepolcrale cattedrale naturale ('incavo e la massa d'acqua del fiume) scavata verso l'abisso, un uomo e una donna, figure archetipe di mondi opposti, s'incontrano e tragicamente incrociano, il primo giorno di primavera, i loro destini ancora da scrivere. E poi un bambino, pericolosamente attratto ed incantato dalla profondità e dal fluire della fosca corrente del fiume e dal ricordo di quella tragica soporifera ninna nanna sussurrata sottovoce... Basterà  quel segno di croce col dito intinto nell'acqua trobida della Livenza a mettere pace, a ristabilire un equilibrio tra i due mondi, quello anelante dell'Empireo dei Santi e quello oscuro delle profonde Tenebre ove regna, secondo leggi violente e crudeli, la grande madre regina Acqua?

Cerca questa categoria: Home